Ambiente & Benessere
I cibi che regalano una bella pelle
Molti studi scientifici, da decenni ormai, confermano quanto sempre pensato, la salute passa attraverso l'alimentazione. Un corretto stile di vita a tavola ci preserva dal sviluppare numerose patologie e in caso già ne soffrissimo a tenerle a bada in modo sano e naturale.
Le malattie più comuni sono quelle che riguardano il nostro apparato circolatorio ma esistono anche quelle oncologiche e neurovegetative.
Una connessione tra malattia e il modo in cui ci comportiamo a tavola c'è e, soprattutto, l'alimentazione influenza anche la nostra velocità di invecchiamento e la modalità di come invecchiamo e ci portiamo i nostri anni.
Quante volte ci imbattiamo in persone che,a dispetto della loro età anagrafica dimostrano decisamente meno anni o, al contrario, giovani che sembrano più avanti con gli anni.
L'età biologica non segue sempre gli anni ma rispecchia sempre lo stile di vita che abbiamo adottato e una connessione forte c'è proprio con l'alimentazione.





Cosa fa invecchiare

I processi che contribuiscono all'invecchiamento sono l'ossidazione, i danni da glicazione, l'infiammazione.
L'ossidazione, il danno che comportano i radicali liberi, delle sostanze che naturalmente si formano nel nostro corpo e necessitano di essere contrastate dall'assorbimento di antiossidanti. I radicali liberi hanno la capacità di danneggiare le nostre membrane cellulari e quindi sono molto pericolosi.
La glicazione, ovvero l'esagerata presenza di zuccheri nel sangue. Zuccheri che sono i principali responsabili, per esempio, dell'invecchiamento della pelle. Tendono infatti ad assorbire collagene e ci ritroviamo con la pelle senza tono e invasa dalle rughe.
L'infiammazione, una reazione normale del nostro organismo utile, per esempio, a guarire le ferite. Se eccessiva, attacca le cellule e le danneggia alterandone la loro funzione.
Questo ultimo processo è strettamente legato all'alimentazione più dei due precedenti. Ciò che consumiamo regolarmente a tavola ha il potere di disinfiammare o distruggere le nostre cellule.







Gli alimenti che non dovrebbero mai mancare dalla nostra tavola

Esistono degli alimenti che non dovrebbero mai mancare dalla nostra tavola. In primis il pesce azzurro, ricco di omega3, con spiccate proprietà antinfiammatorie. Il pesce azzurro, tra l'altro, ha un costo irrisorio e quindi può essere consumato anche tre volte a settimana.
La frutta secca, le noci, l'olio extravergine di oliva, l'avocado sono una miniera di acidi grassi sani che favoriscono la produzione di molecole che sono di tipo antinfiammatorio.
La curcuma, lo zenzero, l'aglio sono delle spezie che apportano sapore ai nostri piatti e possono tranquillamente sostituire il sale. Questi alimenti, non solo possiedono un'azione antinfiammatoria, ma anche antiossidante.
Sono tutti alimenti questi elencati sani e genuini che non dovrebbero mai mancare dalla nostra tavola.
Introdurre questi alimenti però non significa affiancarli a quelli nocivi a cui siamo abituati. Bisognerebbe imparare a sostituirli con gradualità fino ad abituarsi a consumare solo quelli.
Da eliminare quindi gli insaccati, i cibi troppo calorici, lo scatolame, i cibi ricchi in genere di conservanti, i fritti, l'olio di girasole, i dolci.