Taranto, diverbio tra ristoratore e due clienti perché il conto è salato e qualità del cibo scadente, i due uomini uscendo aprono il fuoco contro ristoratore

Lite per un conto a Taranto finisce in sparatoria. Due arrestati per tentato omicidio, ristoratore ferito. Rapidità e efficienza della polizia.

Una discussione riguardo al conto in un ristorante di Taranto ha preso una brutta piega, degenerando in un episodio di violenza con conseguenze gravi. Domenica scorsa, due uomini di 45 e 37 anni, dopo aver pranzato nel ristorante situato nel quartiere Tramontone, hanno espresso il loro disappunto per il “cibo di scarsa qualità” e il prezzo, che ritenevano “troppo alto”. Questo ha innescato un acceso diverbio con il proprietario del ristorante, un uomo di 58 anni.

L’escalation del conflitto

Il gestore del ristorante ha cercato di mettere fine alla situazione chiedendo ai due clienti di lasciare il locale. Sebbene i due uomini si siano allontanati, la situazione era tutt’altro che risolta. Sono tornati poco tempo dopo, armati di una pistola di piccolo calibro, forse una scacciacani modificata. Con l’arma, hanno aperto il fuoco contro il ristoratore, ferendolo gravemente a una gamba prima di fuggire dalla scena.

Intervento della Polizia e arresti

I poliziotti della squadra volante e della scientifica sono arrivati rapidamente sul luogo del crimine, dando inizio alle indagini. Grazie alle immagini catturate dalle telecamere di videosorveglianza del locale, sono stati in grado di identificare i presunti aggressori. Dopo una notte di ricerche, i due uomini sono stati rintracciati e arrestati, accusati di concorso in tentato omicidio.

Lascia un commento

Preferenze Privacy Preferenze Privacy