Bari, Ospedale San Paolo dimessi gli ultimi due pazienti, chiusa l’area dedicata al Covid, trattari 1046 pazienti

Le dimissioni degli ultimi e due pazienti hanno sancito la chiusura del reparto dedicato al Covid all’Ospedale San Paolo di Bari.

L’area oggi chiusa ha trattato in questi mesi 1046 pazienti. Il reparto tornerà quindi alla normalità. Sono stati 200 i giorni dedicati al Covid. Giorni durissimi per tutto il reparto.

Il direttore generale Asl Antonio Sanguedolce ha così reso nota la notizia: “Uno sforzo straordinario che ha impegnato completamente questo Ospedale, come quelli di Putignano e Altamura, dal punto di vista strutturale, logistico e umano: per questo bisogna ringraziare in modo particolare tutto il personale ospedaliero, che ci ha messo anima e corpo per affrontare l’emergenza, operando in condizioni estreme e senza mai risparmiarsi per lunghi e durissimi mesi. Riconvertire un Ospedale e poi riportarlo indietro, sempre conservando gli elevati standard di sicurezza previsti dalle misure anti-contagio, è un’operazione tecnicamente complessa. Riuscire a farlo in pochi giorni ci restituisce davvero il senso del grande lavoro fatto e della capacità di adattamento, in piena emergenza sanitaria, dimostrata dalla Sanità Pubblica”.

“A novembre scorso  in dieci giorni di lavoro senza sosta abbiamo riconvertito l’Ospedale per contrastare l’emergenza Covid. Abbiamo allestito e attrezzato 8 posti letto Covid in Rianimazione, 18 in Pneumologia-Utir, 25 in Area Medica e poi altri posti letto, sino ad arrivare a 91 complessivi, comprendenti i posti letto chirurgici e quelli di Ostetricia e Ginecologia, oltre a 20 posti tecnici di astanteria in Pronto Soccorso, importantissimi per la prima assistenza e il successivo trattamento in Area Covid”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *