Vigonovo, vicino casa di Giulia Cecchettin, uomo picchia e maltratta la moglie, intervengo dei giovani a salvare la donna

A Tombelle di Vigonovo, un uomo di 71 anni ha aggredito la moglie in strada. Grazie all'intervento di alcuni giovani e all'azione dei carabinieri, la tragedia è stata sventata.

A Tombelle di Vigonovo, un uomo di 71 anni ha aggredito la moglie in strada. Grazie all’intervento di alcuni giovani e all’azione dei carabinieri, la tragedia è stata sventata.

L’aggressione in strada

La tensione ha raggiunto il culmine a Tombelle di Vigonovo, vicino alla casa di Giulia Cecchettin.

Un uomo di 71 anni ha insultato, minacciato e colpito la sua moglie in strada. L’incidente, avvenuto ieri sera, sabato 25 novembre, poco prima delle 18:30, ha visto l’intervento di alcuni giovani. I ragazzi hanno cercato di proteggere la donna, invitandola a non salire in auto con il marito. Nonostante i loro sforzi, la coppia è partita in macchina.

L’intervento dei carabinieri

I giovani testimoni hanno avuto la presenza di spirito di fotografare la targa e di avvisare i carabinieri. Dopo tre ore, le forze dell’ordine hanno localizzato l’auto a Legnaro, presso la residenza della coppia. Non ricevendo risposta alla porta e al cellulare dell’uomo, i carabinieri hanno temuto il peggio e preparato un intervento di emergenza.

Trattativa e arresto

Dopo una lunga trattativa, iniziata verso l’una di notte, l’uomo ha rilasciato la moglie e si è arreso alle ore 3. È stato arrestato e condotto al carcere di Due Palazzi. Emergono dettagli inquietanti: da circa un anno, l’uomo maltrattava la moglie con offese, minacce e percosse, causandole un costante stato di apprensione.

L’intervento tempestivo dei carabinieri ha scongiurato una tragedia, facendo luce su una situazione di abuso domestico, proprio nel giorno della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *