La 20enne Kimberly scomparsa da una settimana, il padre “Sono un morto che cammina, capisco cosa ha provato il papà di Giulia”

Kimberly Bonvissuto, 20 anni, di Busto Arsizio, è scomparsa da una settimana. La famiglia e le autorità conducono ricerche intense per ritrovarla.

Kimberly Bonvissuto, 20 anni, di Busto Arsizio, è scomparsa da una settimana. La famiglia e le autorità conducono ricerche intense per ritrovarla.

Una scomparsa misteriosa, Kimberly Bonvissuto

Kimberly Bonvissuto, una ragazza di 20 anni di Busto Arsizio, è scomparsa da una settimana. L’ultima volta che è stata vista era lunedì 20 novembre.

Quel giorno aveva detto alla madre che sarebbe andata a cena con la cugina, ma sembra che avesse un appuntamento con un ragazzo non identificato. Da quel momento, di Kimberly non si hanno più notizie.

La sua scomparsa ha lasciato la famiglia e gli amici in uno stato di profonda preoccupazione e incertezza.

Le ricerche in corso

Le autorità e i volontari stanno cercando Kimberly in tutta la zona di Busto Arsizio, impiegando anche cani molecolari. Il telefono di Kimberly è spento, e l’ultima chiamata registrata è quella fatta alla madre la sera della sua scomparsa.

Gli investigatori stanno esaminando tutte le piste possibili per capire cosa sia successo a Kimberly. La famiglia ha lanciato appelli sui social media, sperando che qualcuno possa fornire informazioni utili.

L’appello straziante della famiglia

La madre di Kimberly ha espresso il suo dolore e la sua paura per la sicurezza della figlia. Anche la zia ha condiviso la sua angoscia, sottolineando quanto Kimberly manchi a tutti. Il padre, Mariano, in un’intervista a Fanpage.it, ha lanciato un appello diretto a sua figlia:

“Qualsiasi cosa sia successa, sono sempre presente e pronto a risanare se c’è qualcosa da risolvere.” Ha anche fatto un parallelo con il recente caso di Giulia Cecchettin, esprimendo la sua comprensione per il dolore di quella famiglia e il suo timore che possa accadere qualcosa di simile a sua figlia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *