Mario Roggero, il gioielliere condannato a 17 anni, deve risarcire 480 mila euro agli eredi dei rapinatori, l’appello “Abbiamo bisogno del vostro aiuto questo è insostenibile per noi”

Mario Roggero, il gioielliere di Grinzane Cavour, è stato condannato a 17 anni per l'omicidio di due rapinatori, sollevando questioni complesse sulla legittima difesa.

Dopo la condanna a 17 anni e un risarcimento di 480mila euro, il gioielliere Mario Roggero avvia una raccolta fondi online per affrontare le spese.

La condanna e la raccolta fondi

In seguito alla condanna di primo grado per l’uccisione di due rapinatori durante un tentativo di rapina alla sua gioielleria, Mario Roggero ha avviato una raccolta fondi online.

La sentenza, emessa dal Tribunale di Asti, ha decretato che il titolare della gioielleria di Grinzane Cavour (Cuneo) oltre a dover scontare 17 anni di carcere, è tenuto a versare un risarcimento di 480mila euro alle famiglie delle vittime.

Una somma aggiuntiva di 10mila euro è destinata al complice superstite, ora detenuto.

Il fardello finanziario

Il caso di Roggero ha suscitato grande attenzione mediatica e dibattito pubblico. Sulla pagina Facebook della gioielleria si legge: “Siamo costretti dallo Stato Italiano a pagare ai familiari dei rapinatori circa 500.000 euro”.

Questa cifra si aggiunge ai 300.000 euro già versati in precedenza alle famiglie, oltre a sostenere spese legali, perizie e cure mediche per un totale di altri 300.000 euro. Il peso finanziario è notevole per la famiglia di Roggero.

Appello alla solidarietà

Nell’ultimo paragrafo del suo messaggio, Roggero esprime un forte appello alla solidarietà: “Abbiamo bisogno del vostro aiuto perché questo è insostenibile per noi”. Chiede supporto attraverso donazioni, fornendo i dettagli del conto bancario e la causale “io sto con Mario Roggero”. Questa iniziativa riflette la difficoltà di fronteggiare un’onerosa sentenza e l’auspicio di un sostegno comunitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *