Viterbo, vince 2 milioni al gratta e vinci ma non se ne accorge, è il tabaccaio ad avvisarlo, “Aspetta, torna subito indietro”

A Montefiascone, un giocatore fortunato vince due milioni di euro con un Gratta e Vinci da 10 euro. Il tabaccaio Fabrizio Pappalardo lo ha avvisato della vincita, che aveva inizialmente trascurato.

A Montefiascone, un giocatore fortunato vince due milioni di euro con un Gratta e Vinci da 10 euro. Il tabaccaio Fabrizio Pappalardo lo ha avvisato della vincita, che aveva inizialmente trascurato.

Incredibile fortuna per un giocatore

Un evento fortunato si è verificato a Montefiascone, in provincia di Viterbo, dove un giocatore ha vinto la sorprendente cifra di due milioni di euro con un Gratta e Vinci da soli 10 euro.

Inizialmente, il vincitore non si era reso conto dell’enorme premio che aveva in mano. Tuttavia, Fabrizio Pappalardo, il proprietario della tabaccheria Takan, è intervenuto per informarlo della sua straordinaria vincita, una delle più consistenti mai registrate nella regione.

La scoperta e la reazione alla vincita

Il giocatore aveva acquistato il biglietto vincente, un “Miliardario mega” da 10 euro, all’inizio della settimana, grattandolo direttamente in tabaccheria.

Non avendo notato la vincita, è stato il tabaccaio a chiamarlo per comunicargli di tornare indietro. Pappalardo ha riconosciuto la vincita significativa grazie ai sistemi di allerta presenti nelle tabaccherie:

“Quando ho passato il gratta e vinci mi è uscito l’avviso ‘Prenotabile in banca’. È un alert che compare solo quando le vincite sono superiori a 10mila euro.”

La fortuna e l’onestà del tabaccaio

Pappalardo ha espresso la sua soddisfazione per aver potuto contribuire alla scoperta della vincita, evidenziando la fortuna del cliente e la sua onestà nel comunicargli il premio.

“Il cliente è stato davvero fortunato – ha concluso Pappalardo – quel biglietto era in tabaccheria da almeno 15 giorni”. Questa storia non solo mette in risalto la fortuna del giocatore ma anche l’integrità e la correttezza del tabaccaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *