Ore di angoscia a Pavia per la 16 enne Anastasia sorella della showgirl Micol, la ragazza è scomparsa nel nulla da 3 giorni

La comunità di Pavia è in allerta per la scomparsa di Anastasia Ronchi, una ragazza di 16 anni, la cui assenza è stata segnalata il 13 dicembre. La famiglia e le autorità continuano a cercarla, condividendo appelli sui social media.

La comunità di Pavia è in allerta per la scomparsa di Anastasia Ronchi, una ragazza di 16 anni, la cui assenza è stata segnalata il 13 dicembre. La famiglia e le autorità continuano a cercarla, condividendo appelli sui social media.

La preoccupante scomparsa di Anastasia

Anastasia Ronchi, una ragazza di 16 anni residente a Pavia, è scomparsa il 13 dicembre, lasciando la sua famiglia e la comunità in uno stato di profonda preoccupazione.

La sorella di Anastasia, Micol, nota speaker radiofonica, ha lanciato l’allarme condividendo la foto di Anastasia sui social media. La trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?” ha successivamente diffuso le immagini e alcune informazioni sulla ragazza. Sembra che Anastasia si sia allontanata volontariamente, ma da allora non si hanno più notizie di lei.

Ultime segnalazioni e possibili piste

L’ultima segnalazione porta a credere che Anastasia potrebbe essere stata vista a Binasco, presso la stazione degli autobus.

La sorella ha fornito dettagli sui social riguardo l’aspetto di Anastasia e ciò che indossava l’ultima volta che è stata vista, compreso uno zaino viola con disegni. Non è escluso che la ragazza possa aver raggiunto Milano e, da lì, preso un treno per qualsiasi altra destinazione in Italia o in Europa.

Aggiornamenti dalla sorella e la solidarietà della comunità

Micol Ronchi, la sorella di Anastasia, ha condiviso un aggiornamento video, esprimendo la mancanza di nuovi sviluppi e confermando che le forze dell’ordine non hanno ancora trovato la ragazza. Ha ringraziato il pubblico per il sostegno ricevuto, sottolineando l’importanza della solidarietà comunitaria in momenti così difficili.

Micol ha anche accennato alla presenza di alcuni commenti negativi sui social media, promettendo una risposta appropriata nei giorni a venire. Nel frattempo, la famiglia e la comunità continuano a sperare per un esito positivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *