Femminicidio Vanessa, emergono nuovi particolari dopo autopsia, la 26enne ha lottato prima di essere uccisa con otto coltellate, una fatale al cuore

Vanessa Ballan è stata tragicamente uccisa dall'ex amante Bujar Fandaj, che aveva minacciato di divulgare video privati. Nonostante le denunce per stalking, le valutazioni non hanno previsto misure cautelari urgenti, con conseguenze fatali.

Bujar Fandaj è stato arrestato per l’omicidio di Vanessa Ballan, la 26enne uccisa a coltellate nella sua abitazione a Riese Pio X (Treviso). Indizi gravi portano alla sua responsabilità nell’atroce crimine.

L’arresto di Bujar Fandaj e gli indizi dell’omicidio

Bujar Fandaj, un piccolo imprenditore edile di 41 anni, è stato arrestato per l’omicidio di Vanessa Ballan.

I carabinieri hanno raccolto “plurimi, univoci e gravi indizi di colpevolezza” contro di lui.

Tra le prove raccolte, un video che mostra un uomo con abiti e corporatura simili a quelli di Fandaj, che si aggira vicino all’abitazione della vittima il 19 dicembre.

È stato visto gettare un borsone nero, poi sequestrato a Fandaj, contenente vari attrezzi, tra cui un martello e un coltello, entrambi riconducibili all’indagato.

Il martello e il coltello come prove cruciali

Il martello, con la scritta “7 color”, è stato trovato nella casa della vittima, dove Fandaj è entrato rompendo il vetro di una portafinestra. Inoltre, è stato recuperato un coltello nel lavello della cucina della vittima, identico a un altro coltello trovato nella borsa di Fandaj e della stessa serie di quelli presenti nella sua abitazione.

Dettagli macabri dall’autopsia di Vanessa Ballan

L’autopsia ha rivelato che Vanessa Ballan è stata uccisa con otto coltellate, due delle quali hanno lesionato i polmoni e una ha trapassato il cuore.

L’assassino avrebbe esercitato una torsione particolare della mano per assicurarsi che il colpo fosse letale.

Sono state inoltre rilevate contusioni al capo e al volto, oltre a ferite da difesa sulle mani. È stata confermata anche la gravidanza della donna, che era alla dodicesima settimana. Un test di paternità sul feto sarà effettuato nei prossimi giorni.

La comunità sotto shock e la ricerca di giustizia

La comunità di Riese Pio X è sconvolta da questo tragico evento. L’arresto di Fandaj e i dettagli emersi dall’indagine costituiscono un passo fondamentale per fare luce sull’omicidio e per garantire giustizia per Vanessa Ballan e il suo bambino non nato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *