Italia & Dintorni

Morte di Pamela moglie 39 enne di Vincenzo Rinaldi ristoratore dei Vip, la procura are inchiesta

La Procura indaga sulla morte di Pamela Pelle post-parto. Il marito denuncia possibili negligenze mediche. Ospedali sotto esame.

La Procura di Civitavecchia indaga sulla morte di Pamela Pelle, una donna di 39 anni deceduta pochi giorni dopo il parto del terzo figlio. La tragedia è stata anticipata da Repubblica. Le autorità hanno in programma di acquisire le cartelle cliniche della donna, conservate presso i due ospedali che hanno trattato il caso, il Monterotondo e il Gemelli di Roma.

Denuncia del marito

Il marito di Pamela, Vincenzo Rinaldi, gestore di un noto ristorante frequentato da politici e vip, ha sporto denuncia presso i carabinieri. Rinaldi ha raccontato le ultime settimane della gravidanza di Pamela e chiede di accertare se ci siano state negligenze mediche. “La donna, si legge nella denuncia riportata dal quotidiano, era stata visitata il 22, 28 e 30 settembre scorso, al pronto soccorso ostetrico dell’Ospedale Gemelli di Roma perché lamentava un malessere.”

Pamela è stata ricoverata il primo ottobre e ha partorito il giorno seguente. Dopo essere stata dimessa, ha avuto un nuovo malore il 7 ottobre. La sua corsa in ambulanza all’ospedale si è conclusa tragicamente con il decesso. “Ora l’indagine della Procura che dovrà accertare se questa morte poteva essere evitata,” è quanto viene riferito.

L’indagine in corso

La morte di Pamela Pelle solleva questioni gravi e urgenti sulla qualità delle cure mediche e sui protocolli di sicurezza seguiti dagli ospedali coinvolti. Gli occhi sono puntati su come la Procura di Civitavecchia procederà nell’indagine, e se emergeranno dettagli cruciali che potrebbero gettare luce sull’oscura tragedia che ha colpito la famiglia Rinaldi.