Le commoventi rivelazioni della docente universitaria su Giulia Cecchettin  “Un Talento Spezzato”

La comunità di Saonara si prepara a dare l'ultimo saluto a Giulia Cecchettin. Il vescovo di Padova, monsignor Claudio Cipolla, celebrerà le esequie, in una cerimonia che unirà l'intero paese nel ricordo e nel dolore.

Giulia Cecchettin, descritta come una studentessa modello, aveva completato la sua tesi prima della sua tragica morte, e riceverà una laurea postuma.

Una studentessa esemplare

Giulia Cecchettin, l’ex fidanzata di Filippo Turetta tragicamente uccisa, è stata ricordata dalla sua docente, Silvia Todros, come una studentessa modello. Intervistata da La Stampa, la professoressa di Meccaniche dei materiali ha elogiato Giulia per la sua diligenza e scrupolosità. Giulia aveva lavorato con la Todros alla sua tesi, mostrando grande dedizione e rispetto per le scadenze.

L’ultima consegna della tesi

La Todros ricorda l’ultima volta che ha avuto contatti con Giulia, il giorno della sua morte, il 11 novembre. Giulia le aveva inviato la versione finale della sua tesi alle 17:15, che la Todros ha approvato il lunedì successivo, senza sapere della tragedia che si stava svolgendo.

Nessuna titubanza negli studi

Nonostante le pressioni da parte di Turetta affinché rallentasse i suoi studi, Giulia non ha mai mostrato titubanze e ha rispettato tutte le scadenze. La sua tesi si concentrava sui biomateriali usati per i dispositivi protesici, in particolare per sostituire parti della trachea danneggiate da lesioni o tumori.

La laurea postuma

L’Università di Padova ha confermato che Giulia riceverà una laurea in Ingegneria. La rettrice ha affermato che ci sarà una cerimonia quando la famiglia sarà pronta. Nonostante non abbia avuto l’opportunità di discutere la sua tesi, Giulia aveva già completato gli studi, e secondo la professoressa Todros, merita pienamente il riconoscimento della sua laurea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *