Aniello Marino, 17 enne scomparso, ritrovato morto travolto da un treno i genitori lo hanno riconosciuto dalle scarpe

Aniello Marino, un ragazzo di 17 anni scomparso da Orta di Atella, è stato tragicamente trovato morto vicino alla stazione di Frattamaggiore, Napoli, dopo essere stato travolto da un treno.

Aniello Marino, un ragazzo di 17 anni scomparso da Orta di Atella, è stato tragicamente trovato morto vicino alla stazione di Frattamaggiore, Napoli, dopo essere stato travolto da un treno.

La scomparsa e il tragico ritrovamento di Aniello Marino

Aniello Marino, uno studente di 17 anni di Orta di Atella, nel Casertano, è stato ritrovato morto in circostanze tragiche vicino alla stazione ferroviaria di Frattamaggiore, Napoli. Il giovane, scomparso dalla sera precedente, è stato tragicamente colpito da un treno mentre attraversava i binari. La scomparsa di Aniello aveva destato preoccupazione e angoscia nella sua comunità, con i suoi genitori e amici alla disperata ricerca di informazioni per oltre 24 ore.

Il riconoscimento da parte dei genitori

La tragica conferma dell’identità di Aniello è avvenuta attraverso il riconoscimento delle scarpe che indossava, da parte dei suoi genitori. Questo momento straziante ha messo fine a ogni speranza che fosse ancora vivo, confermando le peggiori paure della famiglia e della comunità.

Il cordoglio del sindaco e la proclamazione del lutto cittadino

Il sindaco di Orta di Atella, Antonio Santillo, ha espresso il suo dolore e quello della comunità attraverso un post sulla sua pagina Facebook. Con parole di profondo dispiacere, ha condiviso la notizia della scomparsa di Aniello, sottolineando la speranza che la comunità aveva nutrito fino all’ultimo. Per onorare la memoria del giovane e per condividere il dolore della sua famiglia, il sindaco ha annunciato che sarà proclamato il lutto cittadino nel giorno dei funerali di Aniello. Questo gesto simbolico riflette il senso di perdita e solidarietà che pervade la comunità di Orta di Atella in questo momento di lutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *