Uccide la moglie a bastonate, parla la carabiniera intervenuta “La colpiva al volto, sono intervenuta ma era troppo tardi”

Meena Kumari, 66 anni, è stata tragicamente uccisa dal marito a Salsomaggiore. Un intervento coraggioso di una carabiniera fuori servizio, Noemi Schiraldi, non è riuscito a salvarla nonostante il tempestivo soccorso.

Meena Kumari, 66 anni, è stata tragicamente uccisa dal marito a Salsomaggiore. Un intervento coraggioso di una carabiniera fuori servizio, Noemi Schiraldi, non è riuscito a salvarla nonostante il tempestivo soccorso.

Il tragico episodio e l’intervento eroico

Meena Kumari, una donna di 66 anni, è stata uccisa a colpi di mazza di legno dal marito a Salsomaggiore. La tragedia si è consumata in un appartamento di via Trento. Nel tentativo disperato di fuga, la vittima è stata raggiunta e colpita a morte proprio sull’uscio della porta di casa.

La carabiniera Noemi Schiraldi, fuori servizio al momento dell’aggressione, è intervenuta tempestivamente dopo aver sentito le urla di terrore della vittima. Nonostante non fosse in servizio, Schiraldi ha agito con coraggio, disarmato l’aggressore e tentato di soccorrere la donna.

L’aggressione fatale

La carabiniera Schiraldi ha descritto l’orribile scena a cui ha assistito: trovando la porta semiaperta, è entrata nell’appartamento e ha visto il marito di Meena Kumari colpirla con una mazza di legno.

Schiraldi è riuscita a far allontanare l’aggressore dalla vittima, ma purtroppo i suoi sforzi per salvare la donna sono stati vani. Meena Kumari era già priva di sensi e non ha sopravvissuto nonostante l’intervento immediato dei soccorsi.

Le conseguenze dell’aggressione e il contesto

I carabinieri sono arrivati rapidamente sul posto, arrestando l’uomo e tentando invano di salvare la vita della vittima. Il marito non ha opposto resistenza all’arresto, rimanendo in silenzio in attesa delle forze dell’ordine.

Secondo quanto riferito dai vicini, Meena Kumari aveva subito violenze in passato ma non aveva mai trovato il coraggio di denunciare il marito. Questa tragedia mette in luce la grave problematica della violenza domestica e l’importanza di segnalare tali abusi prima che si verifichino eventi irreparabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *