Addio Addio a Leone, il gattino scuoiato vivo è morto, la rabbia mista a commozione dei veterinari che lo avevano in cura

Il gattino Leone, scuoiato vivo e abbandonato in strada, è stato salvato dai veterinari di Cava de' Tirreni. La sua storia ha generato appelli online per aiuti, ma anche truffe e raccolte fondi fraudolente.

In seguito ad un atto di estrema crudeltà, il piccolo gatto Leone a Cava de’ Tirreni ha perso la sua battaglia per la vita, nonostante gli sforzi dei veterinari e il supporto comunitario.

La lotta persa di un gattino contro la crudeltà

Il tragico destino di Leone, il gattino brutalmente maltrattato e abbandonato in condizioni critiche nelle strade di Cava de’ Tirreni, si è concluso in modo doloroso. Le cure continue e dedicate dei veterinari non sono bastate a salvargli la vita, lasciando la comunità in uno stato di shock e tristezza.

Gli addetti del rifugio animale locale, che avevano cercato aiuto attraverso Facebook per ottenere i medicinali necessari, hanno comunicato la triste notizia.

Le parole del canile e l’eco nella comunità

Gli operatori del canile hanno pubblicamente condannato l’orribile trattamento subito da Leone. «Leone caro, la violenza inaccettabile che ha martoriato il tuo corpicino in questi giorni 4 giorni, ha sconvolto la vita di migliaia di persone», hanno dichiarato.

Il loro messaggio includeva anche un ringraziamento per l’immensa solidarietà e supporto mostrato dalla comunità, evidenziando quanto Leone fosse diventato un simbolo di lotta e speranza.

Un tributo a Leone e un impegno continuo

Nel loro commovente saluto a Leone, il personale del canile ha espresso una profonda tristezza, augurandogli un riposo sereno.

Hanno anche promesso che le risorse raccolte saranno destinate al sostegno di altri animali bisognosi presso l’Ambulatorio Asl Veterinario di Cava de’ Tirreni. Questa decisione rappresenta un impegno a mantenere viva la memoria di Leone attraverso azioni concrete a favore degli animali meno fortunati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *