Prof 55enne, parcheggia l’auto su un ponte e si lancia nel vuoto, a riconoscere il corpo senza vita è stata la moglie

In un tragico evento a Roma, un professore di 55 anni affetto da depressione ha perso la vita gettandosi dal Ponte di Ariccia, lasciando la comunità in lutto e sollevando questioni sulla salute mentale.

In un tragico evento a Roma, un professore di 55 anni affetto da depressione ha perso la vita gettandosi dal Ponte di Ariccia, lasciando la comunità in lutto e sollevando questioni sulla salute mentale.

L’incidente mortale sul ponte di Ariccia

Una tragedia ha colpito la provincia di Roma giovedì 14 dicembre, quando un uomo di 55 anni si è tolto la vita gettandosi dal ponte di Ariccia. Residente a Velletri, l’uomo, un professore di scuola media, ha raggiunto il ponte intorno alle 20:00, lasciando la sua auto parcheggiata. Dopo aver superato il muro e le reti di protezione, si è gettato nel vuoto, cadendo da un’altezza di circa 60 metri. I soccorritori, arrivati sul posto, hanno solo potuto constatare il suo decesso, a causa dell’impatto fatale sull’asfalto.

La tragica scoperta della moglie

Il giorno seguente, venerdì 15 dicembre, la moglie dell’uomo lo ha identificato dopo essere stata allarmata dal suo mancato rientro a casa e dalle notizie nei media locali. La donna, contattando le autorità, ha rivelato che il marito lavorava come insegnante in una scuola media vicino a Ariccia e che da tempo soffriva di una grave depressione. Questo evento ha sottolineato la gravità delle condizioni di salute mentale e il bisogno di maggiore attenzione e supporto per coloro che ne soffrono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *