Roma, dimentica le chiavi, prova ad entrare in casa dal balcone, 43 enne cade nel vuoto e muore

carabinieri (risorsa del web)

Lucian C., operaio di 43 anni, è tragicamente deceduto a Marcellina cadendo da dodici metri mentre tentava di accedere al proprio appartamento dal balcone, dimenticando le chiavi dentro.

Tragica fatalità a Marcellina

Lucian C., un operaio quarantatreenne originario della Romania, è morto in un tragico incidente a Marcellina. La tragedia si è consumata giovedì scorso, quando l’uomo è caduto da un’altezza di dodici metri nel tentativo di raggiungere il suo appartamento dal balcone, avendo dimenticato le chiavi all’interno.

Ormai residente in paese da anni, Lucian era ben conosciuto nella comunità locale, inclusa la folta comunità romena. La dinamica dell’incidente è stata accuratamente ricostruita dai carabinieri di Marcellina, che sono intervenuti immediatamente dopo l’allarme.

Il tentativo fatale di entrare in casa

Dopo aver scoperto di aver lasciato le chiavi all’interno, Lucian ha tentato di entrare nel suo appartamento al secondo piano da una finestra condominiale, mirando a scavalcare la ringhiera del suo balcone.

Sfortunatamente, l’inferriata a cui si è appoggiato non era sufficientemente stabile e ha ceduto sotto il suo peso, causando la sua caduta fatale. Non c’è stato nulla da fare per lui, nonostante l’arrivo immediato dei soccorsi.

Il dolore della comunità e della famiglia

La tragedia ha profondamente colpito la comunità di Marcellina, soprattutto il fratello di Lucian, Ciprian, che ha trovato il corpo esanime.

Ha espresso il suo dolore con un toccante messaggio: «Caro fratello possa la luce infinita risplendere su di te per sempre». La perdita di Lucian lascia un vuoto incommensurabile nella sua famiglia e nella comunità che lo aveva accolto, dimostrando ancora una volta come un semplice incidente possa trasformarsi in una tragedia che sconvolge intere comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *