Bari, neonata abbandonata nella culla termica di una parrocchia, ora è ricoverata al Policlinico

Una neonata è stata ritrovata nella culla termica di una parrocchia a Bari, segnalando un gesto disperato ma in un contesto di cura e attenzione.

Una neonata è stata ritrovata nella culla termica di una parrocchia a Bari, segnalando un gesto disperato ma in un contesto di cura e attenzione.

Un gesto di disperazione e cura nella comunità di Bari

Una storia toccante emerge da Bari, dove una neonata è stata trovata nella culla termica della parrocchia di San Giovanni Battista, nel quartiere Poggiofranco.

Questo gesto, avvenuto intorno alle 7:20 di oggi, è stato scoperto grazie a un avviso ricevuto sul cellulare del parroco, don Antonio Ruccia. La bimba, nata da pochi giorni, è stata immediatamente presa in cura dal parroco e si trova ora in buone condizioni di salute.

La pronta reazione e la cura per la neonata

Nonostante l’assenza di lettere o messaggi che potessero fornire informazioni aggiuntive sulla piccola o sulla sua famiglia, la risposta della comunità è stata immediata e compassionevole.

La bambina è stata trasportata al reparto di Neonatologia del Policlinico di Bari per gli accertamenti necessari. La situazione ricorda un episodio simile avvenuto il 19 luglio 2020, quando un altro bambino era stato lasciato nella stessa culla termica.

Un simbolo di speranza e solidarietà

Questo episodio sottolinea la presenza di strumenti come la culla termica nelle comunità, che permettono a chi si trova in situazioni disperate di lasciare in modo sicuro i propri bambini, garantendo loro cure e protezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *