Vendetta familiare, donna accoltellata da un uomo incappucciato in un’area di servizio sull’autostrada

A Firenze, una donna di 58 anni viene aggredita e accoltellata alla coscia da un uomo incappucciato, sospettato di essere l'ex marito, in un'area di servizio dell'A1.

A Firenze, una donna di 58 anni viene aggredita e accoltellata alla coscia da un uomo incappucciato, sospettato di essere l’ex marito, in un’area di servizio dell’A1.

Aggressione improvvisa in autostrada

Un grave atto di violenza ha turbato la tranquillità di Firenze questo martedì. Verso le 14.15, in un’area di servizio di Bisenzio Est sull’autostrada A1, una donna di 58 anni è stata brutalmente aggredita.

Un uomo incappucciato ha aperto lo sportello della sua auto parcheggiata e l’ha colpita con un coltello alla coscia. Dopo l’attacco, l’aggressore è fuggito, lasciando la vittima ferita e sotto shock.

Soccorsi e indagini in corso

Fortunatamente, la donna non è in pericolo di vita. È stata trasportata all’ospedale di Careggi in codice giallo.

Sul luogo dell’aggressione sono intervenuti immediatamente la polizia stradale e la Squadra mobile della questura di Firenze.

Le testimonianze dei presenti e le immagini delle telecamere di videosorveglianza dell’area di servizio stanno giocando un ruolo cruciale nelle indagini.

Possibile movente: vendetta familiare

Gli inquirenti stanno esaminando tutte le piste, ma una sembra particolarmente plausibile: l’aggressore potrebbe essere l’ex marito della vittima.

La donna, che era in viaggio con le sue due figlie di 29 e 31 anni, aveva in passato denunciato l’uomo.

Le figlie, che al momento dell’aggressione si trovavano all’interno dell’autogrill, sono rimaste illese ma sconvolte dall’incidente. Questo episodio solleva preoccupazioni riguardo la sicurezza in aree apparentemente pubbliche e tranquille come le aree di servizio autostradali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *