Gli ultimi momenti di vita di Fabiana, giovane mamma di 23 anni, il malore, la pronta chiamata al 118, l’arrivo dell’ambulanza dopo 30 minuti dopo senza medico, la morte

Fabiana Alessi, una giovane mamma di 23 anni, è deceduta a Mazzarino a seguito di un malore improvviso, lasciando dietro di sé una famiglia in cerca di risposte.

Fabiana Alessi, 23 anni e madre di un bambino, è morta a Caltanissetta a seguito di un malore improvviso. La famiglia denuncia presunte negligenze mediche.

Tragica scomparsa e accuse alla sanità

La comunità di Caltanissetta è stata scossa dalla tragica morte di Fabiana Alessi, una giovane madre di 23 anni. Il suo improvviso decesso ha lasciato un vuoto incolmabile, ma oltre al dolore, serpeggia anche la rabbia nei confronti della struttura sanitaria locale.

La famiglia di Fabiana, sconvolta, sostiene che ci siano state diverse negligenze da parte dell’ospedale. Queste accuse hanno portato alla presentazione di un esposto e al sequestro della salma di Fabiana per le necessarie indagini.

Cronaca di un dramma annunciato

Il dramma si è consumato nel pomeriggio del 26 dicembre, quando Fabiana, mamma di un bambino di soli 3 anni, ha avuto un malore improvviso nella sua abitazione.

Il marito, in preda al panico, ha immediatamente chiamato i soccorsi, ma l’ambulanza, che stranamente non aveva a bordo un medico, è arrivata con ritardo. “Pensavo che sarebbero arrivati subito, data la vicinanza con l’ospedale”, ha dichiarato l’uomo in stato di shock.

Nonostante il trasporto d’urgenza all’ospedale, per Fabiana non c’era più nulla da fare.

Il dolore della comunità e l’esposto

Il marito di Fabiana Alessi, addolorato e indignato per il ritardo nell’intervento e l’assenza del medico sull’ambulanza, ha deciso di fare luce sulla vicenda presentando un esposto. La comunità, intanto, ricorda con affetto Fabiana, morta a soli 23 anni.

Una delle sue maestre ha espresso il suo cordoglio: “Un dolore immenso. Ricordo quella bellissima bambina che ho avuto alla scuola dell’infanzia.

Era una ragazza felice di essere mamma. Il destino è stato troppo crudele. Sicuramente da lassù avrai un occhio di riguardo per il tuo bambino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *