“Sembrava una normale influenza”, la febbre alta che non scende, la corsa in ospedale, muore all’improvviso bimba di 7 anni

Una famiglia di Casteldaccia affronta una tragedia inimmaginabile: la loro bambina di 7 anni muore per complicazioni di una presunta influenza.

Una famiglia di Casteldaccia affronta una tragedia inimmaginabile: la loro bambina di 7 anni muore per complicazioni di una presunta influenza.

Tragico errore di valutazione

Una famiglia di Casteldaccia, in provincia di Palermo, è stata colpita da una tragedia devastante. La loro bambina di soli 7 anni è morta a causa di ciò che sembrava essere una semplice influenza.

La piccola aveva avuto febbre alta per diversi giorni, e i medicinali prescritti dal medico di famiglia non avevano sortito alcun effetto. I genitori, sempre più allarmati, hanno deciso di portare la loro figlia all’ospedale Buccheri La Ferla, ma purtroppo era già troppo tardi.

Un arresto cardiaco improvviso

Ciò che inizialmente sembrava una normale influenza di stagione si è trasformato in un incubo. I sintomi della bambina non solo non si sono attenuati, ma sono peggiorati nel corso dei giorni.

Durante il tragitto verso l’ospedale, si è verificato l’impensabile: il cuore della bambina ha smesso di battere. Giunta in ospedale, era già in arresto cardiaco.

I medici hanno tentato disperatamente di rianimarla per diversi minuti, ma senza successo. La vita della bambina di 7 anni si è conclusa tragicamente su una barella dell’ospedale.

Indagini post mortem

Nonostante non avesse alcuna patologia pregressa nota, la bambina di 7 anni è deceduta in circostanze allarmanti.

I genitori, sotto shock, hanno deciso di consentire gli esami post mortem per fare chiarezza sulla causa della morte. Tra le ipotesi più probabili si considerano la sepsi o un’emorragia gastrica. Solo i risultati degli esami potranno fornire risposte definitive e, si spera, offrire una qualche forma di chiusura alla famiglia colpita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *