Il dolore di un padre, Gino Cecchettin posta una foto sui social che commuove il web, “I miei due amori”

Gino Cecchettin

Gino Cecchettin, padre di Giulia uccisa dall’ex fidanzato, cerca conforto sui social condividendo una foto toccante di sua figlia e moglie, entrambe tragicamente scomparse.

Il dolore di un padre

Gino Cecchettin, padre di Giulia Cecchettin, la giovane di 22 anni brutalmente assassinata dall’ex fidanzato Filippo Turetta, cerca conforto nei momenti più bui. All’alba, sui social media, Gino ha pubblicato una foto emozionante che ritrae Giulia e la moglie, Monica Camerotto, in un tenero abbraccio. Questa immagine, già condivisa dalla sorella di Giulia, Elena, acquista ora un significato ancora più profondo, mostrando le due donne con ali angeliche su uno sfondo celestiale. Accanto alla foto, Gino ha espresso il suo amore con poche parole: “I miei due amori”.

La dignità nel dolore

Da quando Giulia è scomparsa, passando per la scoperta del suo omicidio fino all’arresto del suo assassino in Germania, Gino Cecchettin è diventato un simbolo di dignità e forza nel dolore per tutta Italia.

Attraverso i social, ha condiviso immagini e pensieri sulla figlia e sulla moglie, accomunate da un destino crudele.

In un’intervista a Repubblica, Gino ha espresso il suo dolore insopportabile e la difficoltà di accettare una tragedia così inconcepibile, enfatizzando la necessità di essere forte per gli altri figli, Elena e Davide, in questo momento di profonda sofferenza.

Chi era Monica Camerotto

Monica Camerotto, la moglie di Gino e madre di Giulia, è deceduta nell’ottobre del 2022 dopo una lunga lotta contro il cancro.

Ha lavorato come impiegata amministrativa in un’azienda del Padovano e proveniva da Saonara, Padova. Monica era molto attiva nella sua parrocchia locale, dove frequentava insieme ai suoi figli, lasciando un ricordo indelebile nella comunità e nella sua famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *